martedì 19 maggio 2009

differenze


è il porsi le domande

che differenzia lo stolto dal saggio


è il chiedersi perché

che apre l’abisso tra pensatori e

biechi trascinatori di menti


i primi cercano risposte

i secondi

solcano la terra imbrattandosi il muso

ma non seminano che discordia


Giordan




5 commenti:

stella ha detto...

Giordan, concetto che condivido...
Posso "rapirti" i versi?

giordan ha detto...

ciao stella, per me i versi sono come ali leggiadre di unicorno. Una volta in volo, sono liberi di andare. Il problema è l'editore che alla fine li fa suoi quel... Basta che indichi l'autore e non ci sono problemi.

Ciao Un abbraccio

stella ha detto...

Pensavo fossero tuoi. Pubblico solo poesie dei lettori.
Grazie lo stesso. Ciao

giordan ha detto...

ciao stella, i versi sono miei e di nessun altro e puoi pubblicarli nel tuo blog. L'importante è che tu scriva il nome dell'autore che sarei io.

Giordano Montanaro

Questo serve a far si, che i testi non vengano utilizzati da altri per mancanza di traccia, a fronte di una pubblicazione. Le case editrici, hanno i diritti sui testi che sono coperti dalla SIAE e se una persona non lo sa e li pubblica come propri, ricorre in sanzioni è solo per sicurezza.
Ti ringrazio invece dell'iniziativa
ciao a presto

stella ha detto...

Giordan ero rimasta un po' delusa che non fossero tuoi versi.
Perfetto, è tutto chiaro ora.