martedì 5 maggio 2009

appunti di viaggio ad est






l'albero e le oche
Kapuvàr










regione
Alpokalja

















ai bordi della steppa












1500 km per il non so












la sera verso la fine




il non rumore

DA QUESTE PARTI NON CI SONO RUMORI
NON CI SONO SCONTROSI PASSANTI O
ROMBANTI MOTORI
CI SONO FORESTE
LACUSTRI FINESTRE CHE
DANNO IN UN VERDE INFINITO DOVE...
CI SI PERDE

SI CAMMINA PER ORE
PER GIORNI
SU SEGMENTI DI PAROLE
IL CHIARO SI SPEGNE IN CORTI TRAMONTI
COLA
SU NOTTI CHE INGOIANO IL MONDO
SENZA RESPIRO
SENZA VOLUME

----

luogo non luogo

LUOGO NON LUOGO
UTILE ASSENZA
INIZIO

SI PARTE DA QUI
DA SOSPESI LABIRINTI DI FIORI FORTI AL SOLE
STINTI

DAGLI ORTI DI VECCHI
NEI PENSIERI DOLCI
ASSORTI

----

tre maggio 2009

Giordan




12 commenti:

Guernica ha detto...

Che posti meravigliosi Giordan!:)
Grazie per aver condiviso le foto, così potrò un po' immaginare di esserci stata anche io...

Posti meravigliosi quanto i tuoi versi.
Decisamente il verde è il loro colore!Simbolo della natura incontaminata e della giovinezza.
Un abbraccio.

Pupottina ha detto...

sono luoghi meravigliosi dove regna la serenità!
vorrei andare a vivere lì

buon mercoledì

Angelo azzurro ha detto...

Ricambio il complimento. Anche il tuo blog mi sembra un posto invitante. Ci rivediamo.

serenella ha detto...

Ho respirato il silenzio di quei luoghi, poichè li hai descritti mirabilmente e fotografati in maniera....non so dirti. L'ultima foto è tanto bella da apparire irreale!

amatamari ha detto...

Bellissimi immagini, alcune molto evocative.
Grazie!

darksecretinside ha detto...

Bentornato caro amico!!!! hmhhhm cominciavo a pensare che da quei luoghi meravigliosi non saresti più tornato...le foto sono stupende! Credo che chi è come te abbia la continua necessità di rifugiarsi nella natura e tu hai trovato il modo per farlo....e questo, io lo ammiro molto.
un abbraccione.

giordan ha detto...

ciao Guernica,
sono luoghi che frequento da qualche anno ormai.
Sono affascinanti e si ha veramente la sensazione dello spazio infinito.


Grazie per le tue parole


un abbraccio

giordan ha detto...

ciao pupottina,
è un mio pensiero frequente... se non avessi certi casini di lavoro in giro per l'Italia, già da tempo mi sarei trasferito in quella terra...

grazie

un abbraccio

giordan ha detto...

ciao Angelo azzurro, grazie. Per me è importante vedere che persone particolari e sensibili come te seguono il mio blog.

Un abbraccio

giordan ha detto...

ciao serenella, i silenzi che si assaporano in quei luoghi, sono infiniti come le distese di terra e verde. Amo quella regione dell'est e da un pò (qualche annetto), la frequento...
Le foto sono alterate da un polarizzatore e da una saturazione successiva. L'ho fatto per trasferire le emozioni cromatiche che provo. Non so se faccio bene... la fotografia digitale ha virtù di ordine economico più che di ordine tecnico e consente il facile piazzamento nel blog o le modifiche. Sono un fotografo vecchio stampo uso solo reflex in entrambe i casi ma preferisco di gran lunga l'analogica. La digitale è una foto facile, troppo facile...

Grazie serenella un abbraccio

giordan ha detto...

ciao amatamari, sono foto digitali un pò manomesse... comunque anche le originali non sono male. Sono gli ambienti meravigliosi dell'est che le valorizzano.

un abbraccio

giordan ha detto...

ciao darksecretinside, la tentazione di restare era forte ma.... sono tornato. hai ragione la natura per me è un luogo in cui rifugiarmi.


ciao un forte abbraccio