domenica 5 aprile 2009

la risalita delle salamandre










































































nulla muove nel vano
nulla esprime un sentire vuoto
aspettiamo dunque il compiersi
per sentirci poi
liberi dal caso



Giordan



4 commenti:

serenella ha detto...

Sei molto bravo nello scrivere versi.Aleggia un tantino di malinconia.
Buonanotte Giordan

giordan ha detto...

grazie serenella,
hai ragione è una condizione dalla quale fatico a liberarmi. Sono continuamente colpito dalla freddezza umana, dall'indifferenza.
Riconosco che è un errore perchè non tutti gli uomini sono malvagi. Ci sto lavorando però

buona notte a te

un abbraccio

darksecretinside ha detto...

BE'...CERTO...PROPRIO IO NON POTREI MAI DIRE IL CONTRARIO....MA PENSO CHE LA MALINCONIA E' INSITA NELL'ESPRESSIONE POETICA...
LA MALINCONIA IN SE' E' POETICA...
E VA BENISSIMO!!!!
ANCHE QUESTO, LA LETTERATURA C'INSEGNA....ALDILA' DELLO STATO D'ANIMO CHE ABBIAMO DENTRO.
A ME PIACI TANTISSIMO NEI TUOI VERSI.....
POI E' SOGGETTIVO...
QUESTO E' SOLO IL MIO UMILE PARERE.
UN ABBRACCIO POETA!

giordan ha detto...

Darksecretinside, ti ringrazio molto ma poeta credo sia una parola grande per me. Sono un misero giocoliere che lancia nel foglio bianco, inquietante, delle parole venute dal cuore, dalla semplicità.
Hai toccato un argomento complesso, la malinconia. In effetti è una componente frequente nei miei testi lo dicevo anche a serenella. Sono un uomo che assorbe la crudeltà inferta alla terra e spesso, e come se portassi un pesante fardello. Nel contempo però, il verso mi libera e ristabilisce il mio stato d'animo.
Un forte abbraccio a te compagna di parole e pensieri.