mercoledì 1 luglio 2009

indifferenza


indifferenza

rincorrere

ogni momento di saturo respiro

vuota turbini confusi

di vagiti perduti


questo mare oleoso

pesante

nei suoi tonfi notturni

occulta le salme

svuota le genti

dalla fame e

dal poco marginale vivere


lasciamo i destini al destino

non mutiamo gli eventi

sentiamoci contenti

godiamo del quieto abitare

del bello stare

son lontani gli echi e

giungono così confusi che

non possono essere che suoni e vento


Giordan

10 commenti:

darksecretinside ha detto...

"questo mare oleoso
pesante
nei suoi tonfi notturni
occulta le salme
svuota le genti
dalla fame e
dal poco marginale vivere"

Parli di me?
eheheheheheheehe

Bellissima questa....che poi...non ho capito...ma non ho ancora trovato dei tuoi scritti che non trovo davvero belli.

Io ti riempio di complimenti????
NOOOOOOOOOOOOOOOOO...
Non sono complimenti, ma obbiettive e realistiche constatazioni.

Un bacione!

giordan ha detto...

ciao Luna,

no,no non parlo di te figurati!

E' una riflessione a voce alta sulla deriva dell'umanità


Sono sempre estasiato da ciò che mi scrivi

grazie di cuore Luna


un abbraccio

upupa ha detto...

L'umanità va alla deriva...quando riusciremo a reimpossessarci di quell'umanità che ci distingue dagli animali,solo allora potremo sentirci contenti!
I HAVE A DREAM!

giordan ha detto...

ciao upupa, è questo il punto.

esiste una umanità che distingue noi dagli animali, proprio per la nostra cattiveria ed arroganza. Quando saremo realmente simili a loro, allora tutto sarà più semplice e naturale.

Non è l'uomo l'evoluzione della scimmia ma la scimmia è l'evoluzione dell'uomo...

(antropologia ironica)


ciao

Guernica ha detto...

Magari affondiamo totalmente una volta per tutte!

Scusami ma certi giorni va via Guernica e arriva Cecco Angiolieri!! eheheh ^__^

Angelo azzurro ha detto...

L'italia è un paese senza memoria che non ricorda più quando i migranti erano i nostri poveri. La cattivera e l'egoismo rischiano di soffocare questa nostra società. Vedo ogni giorno sempre meno tolleranza verso lo straniero. Non so dove ci porterà tutto questo!

giordan ha detto...

grande Angiolieri...si fossi foco arderei lo mondo....

ciao Guernica

giordan ha detto...

ciao Angelo Azzurro,

proprio così.

Quando non c'è cultura in un popolo, è difficile che si concretizzi la democrazia e la solidarietà. Di conseguenza, si dimentica la storia.


un abbraccio

amatamari ha detto...

Grazie per il bellissimo scritto.
L'indifferenza uccide l'altro, sempre e non dobbiamo permettere a nessuno di toglierci la capacità di distinguere il bene dal male, di perdere il senso delle cose.
Conserviamo la memoria del nostro stesso antico dolore trasformandola in un abbraccio.
Ne siamo capaci ed è la nostra unica forza.

giordan ha detto...

grazie amatamari,

sono felice quando le parole, scorrono su pensieri così grandi e profondi.
l'indifferenza è la morte delle società, l'innesco delle guerre, la paralisi dell'evoluzione.

grazie di cuore


un forte abbraccio