venerdì 14 gennaio 2011

migranti

sembra nascano



oltre ogni porta confine


metastasi delle lingue e


tracce durature


più dell’orma


sono carne e pianto che


tra i denti stringendo fermano dolore


fame e


mestruo di madri


segno di figli mancati nel migro o


placente


figlie del mare


tòrte nella risacca


migranti

giordan




6 commenti:

zicin ha detto...

Bellissima!!!!
Anche io sono molto sensibile a questo tema e ho scritto un post piuttosto lungo per esprimere quello che tu mirabilmente hai compendiato in un pugno di parole.
Complimenti!!!

giordan ha detto...

grazie zicin,

passerò a leggere il tuo post.

Credo,la migrazione,uno dei fenomeni più antichi della storia dell'uomo. E' iniziata più o meno tre milioni di anni fa quando ci siamo spostati dall'oriente o dall'Africa verso l'Europa e ancora eravamo primati. Il Neandertal, tipico di alcune regioni europee, si scompone dal quadrumano proprio nel nuovo mondo (ora vecchio continente). Ciò che assistiamo oggi spesso indifferenti ignorando le tragedie di coloro che scappano da casa o vanno via per una vita migliore, non è altro che un ripetere, un continuo rimestare dell'onda nel mare.

grazie

un abbraccio

TuristadiMestiere ha detto...

è molto bella, davvero. Mi piace tra i denti stringendo fermano dolore. In realtà ogni rigo è carico di significato e di immagini evocate prepotentemente con una sola parola.

giordan ha detto...

grazie TuristadiMestiere.

Sono percezioni di una triste raltà...

a presto

☆ღ )O(Claudia)O( ღ☆ ha detto...

Bellissima...molto forte!!!
Complimenti!!!

giordan ha detto...

ciao Claudia, grazie. A volte mi sento un brandello dei loro vestiti e penso quanto fragili siamo...noi esseri umani

ciao grazie ancora