martedì 1 dicembre 2009

non rimane che il ritorno














non ri-mane che il ri-torno

hanno versato poco
il poco che avevano

la saggezza
la pazienza
l'inutile arroganza
troppa
appesa
ad un amore tricolore vuoto che
li fermò
su di uno spigolo della croce

giocattoli rotti
carrube
ossa di maiale bolliti e
sperare
anche domani
che la fame smorzi sui torsi
sempre
e non ci prenda gusto
a tormentare

Giordan

10 commenti:

Darksecretinside ha detto...

Ciao Giordan....
scusa il ritardo...
ma anche io, ultimamente non ci sto capendo molto...
2 blog....impegni...e di tutto, di più....

Questi versi mi evocano un istante solo.
Come la descrizione di un attimo, vissuto intensamente....
un attimo determinante, uno scorcio che una volta entrato nelle carni, si racconta da sè e non va più via...
Mi mancava leggere i tuoi post!
Un bacio.

Guernica ha detto...

Si...ma tu...quando RI-TORNI???
:)
Alcuni bloggers sono fondamentali sulla scena...sai?

zoé ha detto...

Molto significativo questo Scritto ...

Complimenti Giordan per la tua sensibilità.

Angelo azzurro ha detto...

Speranze deluse, fine di un sogno probabile. La resa è amara ma ineluttabile

giordan ha detto...

ciao Luna,
il tutto è frutto di una riflessione sociologica che muove i passi negli ultimi sessantacinque anni della repubblica italiana.
A volte è demolente constatare la staticità, l'involuzione dell'italiano medio.
Ben tornata dalle mie parti

un abbraccio

giordan ha detto...

ciao Guernica, purtroppo non ho un momento felice...è come se fossi su di un vascello in preda alla tormenta.

Devo recuperare energia, devo stare di più nei miei boschi tra i gufi, le volpi i caprioli...l'altra notte ho attraversato a piedi due valli per bruciare un pò di tossine... ho camminato 5 ore in piena notte senza pila per non disturbare i rapaci notturni e gli animali che mi accompagnavano...

non dimentico però gli amici
sei nel mio cuore come turte le persone che mi seguono tra i versi


un abbraccio

giordan ha detto...

Zoè, grazie,
le tue parole mi riempiono il cuore

un abbraccio

giordan ha detto...

ciao Angelo Azzurro,
sì, la resa è amara e ineluttabile per coloro che scelgono...

direi:
lo sciabordio asincrono di un moto morente...lento e pesante come una palude.

Ci sono delle speranze però e quelle siamo noi che diversifichiamo dai non pensatori


un abbraccio forte

Pupottina ha detto...

ciao Giordan
è bella anche questa!
bravo!
buon giovedì !!!

^__________^

giordan ha detto...

ciao Pupottina, grazie, molto buona


buona giornata anche a te

un bacione