mercoledì 26 maggio 2010

vento


vento

muovi
irritante e
ovunque

se di te
non avessi coscienza
stima e
amore
del tuo libero respiro potrei farne a meno
ora
solo per ora
in questo nulla stare fermo
su questo foglio bianco dove
il moto
irrequieto
percuote e frusta
la nuda carta bianca dove
il verso mio non resta
scappa via
solleva come
l'ape
le zampe
dai crocchi

giordan

6 commenti:

Angelo azzurro ha detto...

Amo il vento, purchè non sia troppo forte, distruttivo. Allontana l'afa della nostra pianura e spesso anche i cattivi pensieri. Anche se a volte disturba la stesura di questi tuoi bei versi

Guernica ha detto...

Magari spazzasse via anche un po' di immondizia il vento!

giordan ha detto...

ciao Angelo azzurro, il vento è un elemento della natura che amo e con il quale ho un rapporto...direi di sfida, di lotta amorosa... il vento rappresenta la forza del rinnovamento contro l'immobilità umana. quella immobilità che rende l'uomo basso, poco funzionale... e l'effimero, ma l'essenziale del vento che stupisce e coglie la mia attenzione.

grazie Angelo azzurro

un abbraccio

giordan ha detto...

carissima Guernica, hai ragione, condivido appieno!
Il problema è che certa sporcizia umana il vento la sposta, cambia ad essa il luogo invece bisognerebbe rimuoverla definitivamente, cancellarla...

un abbraccio

REGGINA MOON ha detto...

Giordan,

Belíssimo!!!Imagem e verso!!

Parabéns!!!

Grande beijo e ótima semana!

Reggina Moon

giordan ha detto...

carissima Reggina Moon scusa il ritardo. Buona settimana a te

un bacio

Reggina Moon querida desculpa a demora. Boa semana para você
um beijo